Priligy (Dapoxetina) in vendita: prezzo, dose, effetti collaterali

Priligy® è finalmente in vendita anche in Italia a partire da luglio 2009; se da aprile era possibile acquistare dapoxetina (Priligy®) solo in Svezia e Finlandia, il primo farmaco per curare l’eiaculazione precoce è ora in vendita anche in Italia.

La dapoxetina è una molecola che appartiene alla classe dei cosidetti SSRI, una classe di farmaci utilizzati come antidepressivi (fluoxetina, paroxetina, citalopram, sertralina, … ossia Prozac, Seroxat, Seropram, Zoloft,…) e come le altre molecole della stessa classe agisce inibendo la ricaptazione (ossia il riassorbimento, la raccolta) del neurotrasmettitore serotonina a livello del sistema nervoso centrale.

La dapoxetina è stata scoperta da Janssen-Cilag, un’azienda facente parte della galassia Johnson&Johnson, che ha fatto richiesta all’EMEA per l’autorizzazione all’immissione in commercio con indicazione il trattamento dell’eiaculazione precoce per uomini dai 18 ai 64 anni.

La dapoxetina è quindi il primo farmaco orale per il trattamento dell’eiaculazione precoce; a differenza delle altre sostanze facenti parte della classe degli SSRI ha una breve durata d’azione (poche ore) e dev’essere assunta da 1 a 3 ore prima del rapporto, idealmente circa 1-1.5 ore prima del rapporto.

Priligy® può essere assunto anche a stomaco pieno e non si conoscono interazioni con i farmaci utilizzati per la disfunzione erettile (Viagra®, Cialis®, Levitra®, …); è possibile acquistare il farmaco in qualsiasi farmacia, dietro presentazione di ricetta medica ripetibile, e la spesa sarà a totale carico del paziente.

Le compresse devono essere deglutite intere, per evitare il sapore amaro, con almeno 1 bicchiere pieno d’acqua; non deve essere assunto più di 1 volta ogni 24 ore (1 volta al giorno).

Il farmaco è in commercio in due formulazioni:

  • Priligy® 30 mg
    • 3 compresse al prezzo di € 24.60 (costo per compressa circa € 8.20),
    • 6 compresse al prezzo di € 44.30 (costo per compressa € 7.38)
  • Priligy® 60 mg
    • 3 compresse al prezzo di € 32.00 (costo per compressa € 10.67)
    • 6 compresse al prezzo di € 57.60 (costo per compressa € 9.60)

Di norma la dose iniziale è di 30 mg, in caso non si dimostrasse sufficiente e gli eventi avversi fossero accettabili il medico può aumentare la dose prescrivendo la confezione da 60 mg.

I più comuni effetti collaterali di Priligy® sono:

  • capogiri,
  • cefalea,
  • nausea.

Per diminuire la probabilità di comparsa degli effetti avversi, sopratutto di svenimento ed ipotensione (abbassamento della pressione) si consiglia di:

  • Assumere la compressa con almeno 1 bicchiere colmo d’acqua,
  • non alzarsi velocemente dopo l’assunzione,
  • in caso di sensazione di svenimento o giramenti di testa è bene sdraiarsi immediatamente con la testa più in basso del corpo, o sedersi con la testa tra le ginocchia, fino al miglioramento dei sintomi.

E’ particolarmente importante evitare la contemporanea assunzione di alcolici, che potrebbero aumentare il rischio di svenimento ed altri effetti collaterali legati all’alcol.

Secondo l’aziena produttrice Priligy® è in grado di:

  • Migliorare la capacità di controllo sull’eiaculazione,
  • prolungare il tempo dell’eiaculazione,
  • aumentare la soddisfazione del rapporto sessuale,
  • diminuire il disagio legato all’eiaculazione precoce.

Ogni altro farmaco appartenente alla stessa classe di farmaci è in grado di sviluppare una più o meno marcata attività di ritardo dell’eiaculazione (per esempio un lavoro dell’Università iraniana dimostra questa tesi), ma si portano dietro diversi potenziali effetti collaterali:

  • tra i possibili effetti collaterali comuni (ossia frequenti) si può leggere disfunzione erettile, anorgasmia e diminuzione del desiderio sessuale;
  • in pazienti con particolari vicende di depressione può indurre al suicidio nelle prime settimane di assuzione;
  • l’elenco degli effetti collaterali, anche gravi, potrebbe continuare.
Priligy
Priligy

In realtà questi aspetti sembrerebbero scongiurati dal fatto che Priligy prevede un’assunzione saltuaria e, sopratutto, la breve durata d’azione è indice del fatto che la sostanza viene velocemente eliminata dall’organismo evitando fenomeni di accumulo responsabili di alcuni effetti collaterali.

L’evento avverso più frequente che emerge da chi si è sottoposto alla sperimentazione è invece come detto la nausea.

Come i farmaci usati per la disfunzione erettile, anche Priligy sarà soggetto a frequenti tentativi di contraffazione; di norma l’unico canale riconosciuto a livello italiano, la farmacia, non presenta tuttavia alcun rischio.

Link sponsorizzato


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)


Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Prendendo priligy da 60 la prima volta fa già effetto? Poi quando dura l effetto dopo l assunzione?

    1. 1. Sì, spesso è efficace fin dalla prima assunzione.
      2. Qualche ora, circa tre, ma l'efficacia massima la si raggiunge prima.

    2. Il mio grandissimo problema era l'eiaculazione precoce, non riuscivo ad aver rapporti sessuali soddisfacenti sia per me che per mia moglie, ho contattato un androlo che mi ha parlato del Priligy.
      Mi ha aiutato molto, soddisfatto al 100%, oggi a distanza di un anno circa non uso più il farmaco, oggi vivo, anzi viviamo con la mia dolcissima metà una vita sessuale a dir poco fantastica, riesco magnificamente ad avere il controllo totale sulla mia persona.
      Grazie Priligy. ....

    3. Grazie per la sua testimonianza, è un'iniezione di fiducia per chi soffre di questo problema.

  2. Quindi non debbo proccuparmi è solo da attendere comunque sto annotando per far presente al mio andrologo in modo che capisca il più possibile la situazione.

  3. Sto cercando di annotare tutti i sintomi per poi riferirli al mio andrologo in modo da capire come agire.

    1. Non avevo letto la risposta Dr. Guido Cimurro,diciamo che l'ansia mi è presa per un 50% sto cercando di distorgliermi anche se ci ripenso con delusione

    2. Continuo a pensare che affiancare un supporto psicosessuologico potrebbe davvero essere determinante.

    3. Dottore volevo farle una domanda se io provo un profilattico ritardante ma questo non ha nessun effetto su di me lasciando i tempi di eiaculazione identici al solito,che significato ha che non è un problema meccanico ma psicologico,grazie anticipatamente.

    4. Non sempre è così semplice, perchè il preservativo ritardante ha un effetto relativamente leggero.

    5. Ettore scusa se mi intrometto, da quello che leggo sembro io qualche anno fa'.
      Voglio darti un consiglio, sii sempre te stesso, caccia l'ansia e lasciati guidare dal tuo andrologo, in me è rimasto solo un vecchio ricordo, oggi sessualmente conduco una vitasessuale fantastica, "non farti fregare dall'ansia o paura di non riuscire, Priligy ti aiuterà sicuramente, fidati 😉 "

  4. SALVE DOTTORE ....HO IL PROBLEMA CHE DOPPO DI RAGGIUNGERE IL PRIMO ORGASMO NON HO PIU STIMOLI DI CONTINUARE HO 44 ANNI..COSO POSO PRENDERE PER STIMULARE UN PO DI PIU ?GRAZIE MILLE

    1. È normale, a seguito dell'orgasmo l'uomo va incontro al cosiddetto periodo refrattario, un lasso di tempo in cui non è possibile avere erezione.

      La durata è molto variabile da un uomo all'altro ma, in generale, tende ad aumentare con l'età.

  5. Salve sono un ragazzo di 21 anni e ho abusato di droga per circa 5 anni.. Ogni volta che non uso la droga do 3 spinte e vengo e vale lo stesso per le successive.. Tra la prima, la seconda e la terza non cambia nulla o cambia poco.. Questo mi ha costretto e rimanere schiavo della droga di cui abusavo e ora che ho deciso di rimanere pulito il problema di eiaculazione precoce mi sta uccidendo.. Ho consultato un andrologo e mi ha somministrato il pryligi ma non ho notato grandi miglioramenti nell'utilizzarlo e non sta curando il mio problema inoltre è molto costoso.. Vi prego aiutatemi vorrei avere una vita sessuale appagante senza aiuto di droga.. Grazie in anticipo

  6. Ah mi scusi dimenticavo!!!
    Magari assumendo antidepressivi ssri sarebbe meglio rispetto al priligy??

    1. Gli SSRI assunti in modo regolare sono in effetti un'alternativa al farmaco provato, ma vanno comunque valutati con l'andrologo.

    2. La ringrazio della risposta..al momento il mio Andrologo è in ferie e non ho modo di incontrarlo per un mese e mezzo.. Mi vorrei affidare al mio medico di fiducia in sua assenza ma prima preferisco un vostro parere

    3. In attesa dell'andrologo può valutarlo anche con il medico di base.

  7. sono un uomo di 41 anni , non ho avuto una vita sessuale attiva , da qualche mese ho una ragazza molto attiva in questo senso. ho scoperto di essere precoce ma molto prima della penetrazione (nei pantaloni) , sto cercando un modo per risolvere il problema che mi sta causando notevoli disagi soprattutto con la mia compagna.....grazie..

    1. Primo passo visita andrologica e per fare in modo che la completa risoluzione sia rapida potrebbe valere la pena affiancare da subito una consulenza sessuologica; le garantisco che può risolvere, ma non si può prescindere da un aiuto esterno.

  8. Buongiorno. Ho 40 anni. Non ho patologie note a parte un po di stress.
    Mi hanno dato un campione di priligy 30 mg. Vorrei provarlo perché sono in un periodo di ansia che incide sulla durata del rapporto. Non ho mai usato cialis o viagra perché temo effetti collaterali gravi (tipo infarto) che venivano segnalati anni fa, quindi per il terrore ne ho fatto sempre a meno.
    Ci sono possibili effetti collaterali gravi anche per il priligy? E con che base statistica? Vorrei assumerne una compressa, evitando di stare in ansia per la paura di sentirmi male ... Grazie per la risposta

    1. 1. I farmaci per la disfunzione erettile sono considerati in generale molto sicuri, chiaramente in quanto farmaci hanno alcune controindicazioni da valutare con il medico.
      2. Stesso discorso per Priligy, in generale ben tollerato, richiede qualche verifica da parte del medico prescrittore in fase di visita.

  9. Seconda domanda.
    È possibile assumere cialis e priligy insieme, in caso di necessità spiradica, Se si, quali dosi?
    Grazie

    1. Assolutamente sì, non ci sono controindicazioni; le dosi vanno valutate dal medico a seconda della severità del problema, ma la tendenza è partire da dosi basse ed eventualmente aumentare in seguito, per trovare quella che si chiama "dose minima efficace", proprio nell'ottica di ridurre il rischio di effetti collaterali.

  10. buona serata ......anche io ho il problema dell'eic . prec. e pultroppo ho anche il problema di mantenere un erezione soddisfacente ......esiste un prodotto unico che faccia sia per tutte due i casi ...grazie .....

  11. Buongiorno, ho 55 anni e non al momento problemi di erezione, però ne ho molti a livello di eiaculazione precoce che si protraggono da almeno 10/15 anni.
    Volevo chiedere se il priligy ha delle controindicazioni maggiori se preso in contemporanea con il cialis, e se effettivamente è consigliabile farlo pur se sporadicamente.
    grazie

  12. grazie della precedente risposta.
    Per essere più chiari, il priligy da solo aumenta il tempo di eiaculazione, mentre il cialis aiuta solo l'erezione, ma se prendo solo il cialis, il tempo di l'eiaculazione resta precoce o migliora? è questo il mio timore!!! il cialis mi aiuta ma se non aumenta il tempo mi è pressochè inutile o sbaglio?

    1. Se assume solo Cialis in genere i tempi non cambiano, perchè è un farmaco che cura i disturbi di erezione e non l'eiaculazione precoce (che è un problema diverso); a seconda delle necessità viene quindi prescritto uno farmaco, l'altro od entrambi.

  13. Volevo chiedere se questo farmaco priligy deve essere prescritto dal medico oppure si può acquistare direttamente in farmacia. Io soffro un pò di eiaculazione precoce e di essere più virile durante l'atto (mi stanco presto). Può aiutarmi questo farmaco?

    1. Il farmaco nasce per allungare i tempi del rapporto, ritardando l'eiaculazione; è necessaria ricetta medica.

  14. Buongiorno, ho letto i messaggi e le risposte, ma la risposta che non ho trovato e quella se il priligy riesce a curare il disturbo in maniera continuativa o è un rimedio momentaneo. Praticamente assumendo il farmaco si nota subito il beneficio, ma una volta interrotto, gli effetti svaniscono con la stessa velocità o restano nel tempo? e nel secondo caso più o meno per quanto tempo restano?
    Grazie

  15. salve dottore le volevo dire che io prendo il rivotril mattina e sera può causare qualcosa se prendo questo farmaco ? Grazie

    1. Potrebbe aumentare leggermente la sonnolenza ed il rischio di capogiri.

  16. buona giornata dottore /i ........faccio sesso più volte alla settimana e il priligy ha un costo elevato ..... il daparox mi crea problemi sull' erezione .....se dovessi usare un profilatico ritardande dovrei risolvere il problema definitivamente ogno talvolta che faccio sesso ?? ....e afficace il profilatico ? ..grazie

    1. Vale sicuramente la pena provare, oppure approcci con creme anestetiche applicate sul glande (il principio di funzionamento è lo stesso dei preservativi ritardanti).

    2. Confermo. Spesso anche EMLA crema su frenulo 20 minuti prima del rapporto può dare dei benefici

  17. salve dottore io prendo rivotril mattin a e sera la mattina 5 gocce la sera 15 poi il cybalta dopo pranzo la sera il depakin 2 da 300 con qusti farmaci mi puo causare qual cosa grazie

Lascia una risposta

ATTENZIONE: Fino al giorno martedì 21 luglio i tempi di risposta potrebbero essere più lunghi del solito; ringrazio per la comprensione e mi scuso per il disagio. Dr. Cimurro

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.