Priligy (Dapoxetina) in vendita: prezzo, dose, effetti collaterali

Priligy® è finalmente in vendita anche in Italia a partire da luglio 2009; se da aprile era possibile acquistare dapoxetina (Priligy®) solo in Svezia e Finlandia, il primo farmaco per curare l’eiaculazione precoce è ora in vendita anche in Italia.

La dapoxetina è una molecola che appartiene alla classe dei cosidetti SSRI, una classe di farmaci utilizzati come antidepressivi (fluoxetina, paroxetina, citalopram, sertralina, … ossia Prozac, Seroxat, Seropram, Zoloft,…) e come le altre molecole della stessa classe agisce inibendo la ricaptazione (ossia il riassorbimento, la raccolta) del neurotrasmettitore serotonina a livello del sistema nervoso centrale.

La dapoxetina è stata scoperta da Janssen-Cilag, un’azienda facente parte della galassia Johnson&Johnson, che ha fatto richiesta all’EMEA per l’autorizzazione all’immissione in commercio con indicazione il trattamento dell’eiaculazione precoce per uomini dai 18 ai 64 anni.

La dapoxetina è quindi il primo farmaco orale per il trattamento dell’eiaculazione precoce; a differenza delle altre sostanze facenti parte della classe degli SSRI ha una breve durata d’azione (poche ore) e dev’essere assunta da 1 a 3 ore prima del rapporto, idealmente circa 1-1.5 ore prima del rapporto.

Priligy® può essere assunto anche a stomaco pieno e non si conoscono interazioni con i farmaci utilizzati per la disfunzione erettile (Viagra®, Cialis®, Levitra®, …); è possibile acquistare il farmaco in qualsiasi farmacia, dietro presentazione di ricetta medica ripetibile, e la spesa sarà a totale carico del paziente.

Le compresse devono essere deglutite intere, per evitare il sapore amaro, con almeno 1 bicchiere pieno d’acqua; non deve essere assunto più di 1 volta ogni 24 ore (1 volta al giorno).

Il farmaco è in commercio in due formulazioni:

  • Priligy® 30 mg
    • 3 compresse al prezzo di € 24.60 (costo per compressa circa € 8.20),
    • 6 compresse al prezzo di € 44.30 (costo per compressa € 7.38)
  • Priligy® 60 mg
    • 3 compresse al prezzo di € 32.00 (costo per compressa € 10.67)
    • 6 compresse al prezzo di € 57.60 (costo per compressa € 9.60)

Di norma la dose iniziale è di 30 mg, in caso non si dimostrasse sufficiente e gli eventi avversi fossero accettabili il medico può aumentare la dose prescrivendo la confezione da 60 mg.

I più comuni effetti collaterali di Priligy® sono:

  • capogiri,
  • cefalea,
  • nausea.

Per diminuire la probabilità di comparsa degli effetti avversi, sopratutto di svenimento ed ipotensione (abbassamento della pressione) si consiglia di:

  • Assumere la compressa con almeno 1 bicchiere colmo d’acqua,
  • non alzarsi velocemente dopo l’assunzione,
  • in caso di sensazione di svenimento o giramenti di testa è bene sdraiarsi immediatamente con la testa più in basso del corpo, o sedersi con la testa tra le ginocchia, fino al miglioramento dei sintomi.

E’ particolarmente importante evitare la contemporanea assunzione di alcolici, che potrebbero aumentare il rischio di svenimento ed altri effetti collaterali legati all’alcol.

Secondo l’aziena produttrice Priligy® è in grado di:

  • Migliorare la capacità di controllo sull’eiaculazione,
  • prolungare il tempo dell’eiaculazione,
  • aumentare la soddisfazione del rapporto sessuale,
  • diminuire il disagio legato all’eiaculazione precoce.

Ogni altro farmaco appartenente alla stessa classe di farmaci è in grado di sviluppare una più o meno marcata attività di ritardo dell’eiaculazione (per esempio un lavoro dell’Università iraniana dimostra questa tesi), ma si portano dietro diversi potenziali effetti collaterali:

  • tra i possibili effetti collaterali comuni (ossia frequenti) si può leggere disfunzione erettile, anorgasmia e diminuzione del desiderio sessuale;
  • in pazienti con particolari vicende di depressione può indurre al suicidio nelle prime settimane di assuzione;
  • l’elenco degli effetti collaterali, anche gravi, potrebbe continuare.
Priligy
Priligy

In realtà questi aspetti sembrerebbero scongiurati dal fatto che Priligy prevede un’assunzione saltuaria e, sopratutto, la breve durata d’azione è indice del fatto che la sostanza viene velocemente eliminata dall’organismo evitando fenomeni di accumulo responsabili di alcuni effetti collaterali.

L’evento avverso più frequente che emerge da chi si è sottoposto alla sperimentazione è invece come detto la nausea.

Come i farmaci usati per la disfunzione erettile, anche Priligy sarà soggetto a frequenti tentativi di contraffazione; di norma l’unico canale riconosciuto a livello italiano, la farmacia, non presenta tuttavia alcun rischio.

Link sponsorizzato
Integratori Naturali BioReviv


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)


Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Salve ho 45 anni. Soffro da sempre di ep e ultimamente ho avuto situazioni di scarsa erezione. Il mio dottore mi ha prescritto l prixly. Potrebbe questo farmaco risolvere i 2 problemi, o vanno curati separatamente. Grazie

    1. In genere vanno curati separatamente, Priligy agisce sui tempi.

    2. Grazie per la risposta. Un piccolo dubbio, può essere la difficoltà di erezione collegata alla paura dell'ep?
      Vi ringrazio anticipatamente per la cortesia

    3. quanto tempo dura la cura? quante pastiglie servono ?dopo la cura non si avranno piu' problemi x l'eiaculazione precoce

    4. La compressa si assume al bisogno; l'effetto sul lungo termine dipende dal contesto, in certi casi è risolutiva, in altri è necessario continuare ad assumerla.

  2. buona serata dottore /ì .....ho letto che il priligy deve essere assunto dalla fascia di età 18 / 64 anni , oltre a questa età si può avere dei problemi ?? grazie

    1. Diciamo che serve solo qualche valutazione in più da parte del medico prescrittore.

  3. Buonasera dottore. Si può assumere priligy e cialis contemporaneamente oppure a distanza di qualche ora? Grazie

  4. buona sera dottore /i ........ho dei problemi di erezione e vorrei assumere il cilais , esiste il generico e quanto costa ??? ..grazie

    1. Dottore scusi la mia ignoranza ma serve seguire una cura o va presa ogni volta prima di avere un rapporto

  5. Buongiorno !É possibile assumere priligy 30mg al mattino per avere un rapporto nel primo pom.ed assumerne un altro in serata per avere un rapporto di notte?Ci potrebbero essere dei problemi?grazie

    1. In genere se ne assume uno al giorno e circa un'ora prima del rapporto; se la frequenza dei rapporti fosse elevata ci sono soluzioni più adatte che può valutare con un andrologo.

    2. Come da foglietto illustrativo "Priligy non deve essere assunto più di una volta nelle 24 ore", il rischio è di aumentare la probabilità di effetti collaterali.

  6. Buona sera dott. Assumendo il farmaco priligy , ed agendo sul discorso ep. Quasi immediatamente, e se curativo come agisce nel curare il problema? Grazie

  7. Soffro anch'io di ep e mi hanno prescritto il Priligy ma non l'ho ancora assunto vorrei avere un'idea dei margini di miglioramento grazie

    1. La risposta è molto variabile, dall'assenza di risultato a diversi minuti in più.

  8. Buona sera dottore sono una ragazza di 20 anni. Sabato sera ho avuto un rapporto, dopo un po'ho urinato e ho avvertito un dolore tipo un elastico dall'ombelico fin giù verso la vescica e l'utero. Adesso , dopo quasi quattro giorni ho ancora dolore quando faccio pipì. A cosa può essere dovuto ? Io e il mio compagno stiamo provando ad avere un bambino...e abbiamo rapporti liberi da più di un anno. Non so che fare mi dia sollievo con un consiglio grazie.

  9. Buonasera dottore, chiedo gentilmente un suo parere medico, e per questo la ringrazio anticipatamente. Ho 45 anni e soffro da sempre di ep, negli anni consigliato dal mio medico ho provato pomate e farmaci. Questi mi aiutano, ma non hanno risolto il problema. Secondo lei se facessi la circoncisione avrei buone possibilità di risolvere il problema? Grazie e buon lavoro.

    1. Prima di prendere questa decisione mi rivolgerei ad una visita andrologica, per una valutazione più approfondita del problema.

  10. Salve,dott.
    Io ho 33 anni e ho problema e.p. tempo di 2 minuti. ho letto questo articolo .volevo sapere questo pillola va scritto da medico o si puo comprare dirttamente da farmacia. E poi funziona 100%. Vi ringrazio da vero.

    1. 1. Sì, richiede la ricetta del medico.
      2. Purtroppo no, l'efficacia non è la stessa per tutti.

  11. buongiorno, ho 46 anni, da circa 1 mese prendo il prigily senza avere i risultati sperati, anche se devo ammettere che faccio un po di confusione con i tempi. volevo chiedere; se prendo il farmaco mezz'ora o 5 ore prima del rapporto, funziona comunque? in parte? per niente? grazie per la risposta che vorrete darmi

    1. Purtroppo un corretto tempismo è essenziale per beneficiare dell'effetto e temo che i tempi ipotizzati siano al di là o quasi dell'effetto terapeutico.

    2. Quindi bisognerebbe rigorosamente consumare il rapporto tra 1 e3 ore dal l'assunzione per avere il risultato sperato?

    3. Diciamo che questo è l'arco di tempo in cui le concentrazioni nel sangue sono massime.

  12. Salve dottore, ho bisogno di una conferma piu che di un chiarimento.
    Ho conosciuto un uomo che ha superato i 40 anni...preso da me...parla di tutto e si vede che mi desidera. Siamo usciti un paio di volte e ci siamo baciati, abbiamo fantasticato per qualche giorno.
    Una sera ci vediamo e da cosa nasce cosa. ..siamo arrivati a desiderare un rapporto...lui era vestito ma voleva fare sesso...e non si spogliava. Ho chiesto di proteggersi e lui mi ha subito detto che con il preservativo non va...perde l'erezione. Quindi. ..non è successo nulla. Ma io questa erezione Non l'ho vista ne sentita.
    Per altre due volte stessa cosa...una volta è riuscito a mantenerla per pochi secondi poi è venuto subito...ma davvero tre quattro secondi poi ha perso il preservativo perché niente. ..e comunque non aveva avuto un'erezione per come la intendo io...
    Ci siamo allontanati perché lui mi colpevolizzava...perché io volevo proteggermi.
    Comunque ci siamo rivisti dopo qualche tempo e al solito...messaggi molto spinti...lui dice di tenere molto al piacere femminile...dedica molto tempo al sesso orale ma io sento che non ha erezione per niente. Non si avvicina...non si spoglia...nulla!!!
    Lui mi dice che è una cosa casuale. ..ma in certe situazioni mai nessuno aveva fallito cosi...niente proprio!
    Poi di ogni donna con cui ha avuto relazioni racconta che avevano problemi sessuali. ..troppo inibite...troppo sensibili...a me sembra che abbia un problema serio perché ogni volta non è riuscito. ..non vuole essere toccato dice che non c è modo di farlo "svegliare" se si blocca. Ma è normale per un uomo adulto bloccarsi 4 volte di fila? Anzi...non iniziare per niente?
    Io l'ho allontanato perché mi chiede di avere pazienza. ..ma secondo me nega solo l'evidenza. Ho visto giusto? Ovviamente dopo tanti tentativi ho lasciato perdere...
    Grazie!

    1. Non mi sento in diritto di esprimere giudizi, non essendo io medico e parlando in questo caso di terzi, ma una cosa mi permetto di sottolineare; ha fatto benissimo ad impuntarsi sul preservativo, purtroppo moltissime persone anche in buona fede sono portatori di malattie sessuali e basta un unico rapporto per rovinarsi la vita.

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi inviati potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.