Priligy (Dapoxetina) in vendita: prezzo, dose, effetti collaterali

Ultimo Aggiornamento: 188 giorni da oggi (23 07 2014)

Link sponsorizzati
Integratori Naturali BioReviv

Priligy® è finalmente in vendita anche in Italia a partire da luglio 2009; se da aprile era possibile acquistare dapoxetina (Priligy®) solo in Svezia e Finlandia, il primo farmaco per curare l’eiaculazione precoce è ora in vendita anche in Italia.

La dapoxetina è una molecola che appartiene alla classe dei cosidetti SSRI, una classe di farmaci utilizzati come antidepressivi (fluoxetina, paroxetina, citalopram, sertralina, … ossia Prozac, Seroxat, Seropram, Zoloft,…) e come le altre molecole della stessa classe agisce inibendo la ricaptazione (ossia il riassorbimento, la raccolta) del neurotrasmettitore serotonina a livello del sistema nervoso centrale.

La dapoxetina è stata scoperta da Janssen-Cilag, un’azienda facente parte della galassia Johnson&Johnson, che ha fatto richiesta all’EMEA per l’autorizzazione all’immissione in commercio con indicazione il trattamento dell’eiaculazione precoce per uomini dai 18 ai 64 anni.

La dapoxetina è quindi il primo farmaco orale per il trattamento dell’eiaculazione precoce; a differenza delle altre sostanze facenti parte della classe degli SSRI ha una breve durata d’azione (poche ore) e dev’essere assunta da 1 a 3 ore prima del rapporto, idealmente circa 1-1.5 ore prima del rapporto.

Priligy® può essere assunto anche a stomaco pieno e non si conoscono interazioni con i farmaci utilizzati per la disfunzione erettile (Viagra®, Cialis®, Levitra®, …); è possibile acquistare il farmaco in qualsiasi farmacia, dietro presentazione di ricetta medica ripetibile, e la spesa sarà a totale carico del paziente.

Le compresse devono essere deglutite intere, per evitare il sapore amaro, con almeno 1 bicchiere pieno d’acqua; non deve essere assunto più di 1 volta ogni 24 ore (1 volta al giorno).

Il farmaco è in commercio in due formulazioni:

  • Priligy® 30 mg
    • 3 compresse al prezzo di € 24.60 (costo per compressa circa € 8.20),
    • 6 compresse al prezzo di € 44.30 (costo per compressa € 7.38)
  • Priligy® 60 mg
    • 3 compresse al prezzo di € 32.00 (costo per compressa € 10.67)
    • 6 compresse al prezzo di € 57.60 (costo per compressa € 9.60)

Di norma la dose iniziale è di 30 mg, in caso non si dimostrasse sufficiente e gli eventi avversi fossero accettabili il medico può aumentare la dose prescrivendo la confezione da 60 mg.

I più comuni effetti collaterali di Priligy® sono:

  • capogiri,
  • cefalea,
  • nausea.

Per diminuire la probabilità di comparsa degli effetti avversi, sopratutto di svenimento ed ipotensione (abbassamento della pressione) si consiglia di:

  • Assumere la compressa con almeno 1 bicchiere colmo d’acqua,
  • non alzarsi velocemente dopo l’assunzione,
  • in caso di sensazione di svenimento o giramenti di testa è bene sdraiarsi immediatamente con la testa più in basso del corpo, o sedersi con la testa tra le ginocchia, fino al miglioramento dei sintomi.

E’ particolarmente importante evitare la contemporanea assunzione di alcolici, che potrebbero aumentare il rischio di svenimento ed altri effetti collaterali legati all’alcol.

Secondo l’aziena produttrice Priligy® è in grado di:

  • Migliorare la capacità di controllo sull’eiaculazione,
  • prolungare il tempo dell’eiaculazione,
  • aumentare la soddisfazione del rapporto sessuale,
  • diminuire il disagio legato all’eiaculazione precoce.

Ogni altro farmaco appartenente alla stessa classe di farmaci è in grado di sviluppare una più o meno marcata attività di ritardo dell’eiaculazione (per esempio un lavoro dell’Università iraniana dimostra questa tesi), ma si portano dietro diversi potenziali effetti collaterali:

  • tra i possibili effetti collaterali comuni (ossia frequenti) si può leggere disfunzione erettile, anorgasmia e diminuzione del desiderio sessuale;
  • in pazienti con particolari vicende di depressione può indurre al suicidio nelle prime settimane di assuzione;
  • l’elenco degli effetti collaterali, anche gravi, potrebbe continuare.
Priligy

Priligy

In realtà questi aspetti sembrerebbero scongiurati dal fatto che Priligy prevede un’assunzione saltuaria e, sopratutto, la breve durata d’azione è indice del fatto che la sostanza viene velocemente eliminata dall’organismo evitando fenomeni di accumulo responsabili di alcuni effetti collaterali.

L’evento avverso più frequente che emerge da chi si è sottoposto alla sperimentazione è invece come detto la nausea.

Come i farmaci usati per la disfunzione erettile, anche Priligy sarà soggetto a frequenti tentativi di contraffazione; per limitare questo pericoloso fenomeno è possibile verificare l’autenticità del farmaco (e quindi del contenuto e dose di Dapoxetina) collegandosi al sito www.priligyoriginale.it, da cui è possibile verificare se la confezione acquistata sia originale attraverso il numero seriale di 12 cifre, unico per ogni confezione. Di norma l’unico canale riconosciuto a livello italiano, la farmacia, non presenta tuttavia alcun rischio.

Link sponsorizzati

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)


Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Articoli correlati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  • Anonimo

    17 giugno 2014
    11:38

    La diagnosi é quella!...non controllo l orgasmo e pensandoci bene non l ho mai controllato!!...e ora sta diventando in problema!!..anche serio!..non mi hanno trovato soluzioni..creme e profilattici non Curano il problema..lo rimandano..vita frenetica e stress troppo complicate diminuirli..ho paura sia l unica soluzione!..quindi volevo sapere se curava il problema e se si assume a cicli!!??..grazie mille!

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      17 giugno 2014
      11:56

      1. Ha provato a rivolgersi ad un sessuologo? Spesso la componente psicologica è tanto importante quanto quella fisica.
      2. Il farmaco agisce solo nelle ore successive all'assunzione, senza effetti a lungo termine; in certi casi l'andrologo (spesso in collaborazione con il sessuologo) prescrive il farmaco per superare una fase, magari di paura e di ansia, prima di toglierlo gradualmente. Va quindi valutato nel contesto della situazione.

  • Franco

    19 giugno 2014
    12:19

    Il farmaco ha controindicazioni con anticoagulanti?

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      19 giugno 2014
      12:44

      Coumadin?

  • Asdfgh

    26 giugno 2014
    09:40

    Come mai agisce in modo differente su di me Priligy?
    Ovvero agisce dopo oltre un ora e mezza e ha durata maggiore delle 3 ore, in particolare di sera.

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      26 giugno 2014
      10:47

      Viene da pensare che subentrino fattori psicologici in grado di influenzare la durata del rapporto, indipendenti dal farmaco.

  • Fox

    28 giugno 2014
    23:27

    Salve soffro di ep e il mio andrologia dopo un'accurata visita mi ha prescritto priligy da 30 mg...l'ho usato solo una volta ma ho notato che avevo difficoltà a mantenere l'erezione durante il rapporto, leggendo questo articolo ho letto che può provocare disfunzione erettile può essere il mio caso? Premetto che sono in cura con cialis 5 mg perché soffro anche di questo problema.grazie per il tempo dedicatomi e buona giornata.

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      28 giugno 2014
      23:29

      Essendo un problema pre-esistente è difficile dire se Priligy abbia peggiorato il problema.

  • fox

    29 giugno 2014
    00:40

    Solo che da quando ho iniziato la cura con il cialis non mi era più successo...lei cosa mi consiglia provare a riprenderlo un altra volta o lasciar stare?
    Grazie mille è stato molto gentile

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      29 giugno 2014
      01:44

      Proverei almeno un'ulteriore volta prima di sentire l'andrologo.

  • Dr.ssa Randone (psicologa, sessuologa)

    29 giugno 2014
    08:07

    Gentile Utente,
    Che diagnosi ha ricevuto?
    Quale etiologia ?
    In psico/ sessuologia la prima tappa è porre una diagnosi, poi una prognosi ed infine un protocollo terapeutico, tappe assolutamente necessarie e non invertibili dal punto di vista temporale.
    Sarebbe un grave errore, amplificato da una miopia clinica, ricorrere a farmaci proerettili, sicuramente molto efficaci, ma sintomatici, se non si rispetta la scaletta diagnostico-terapeutica.
    La terapia non può essere " organo/ focalizzata".
    Una scrupolosa diagnosi clinica inoltre, può quantizzare ed investigare gli "aspetti ansiogeni" sempre presenti nel disagio sessuale, comprendendo inoltre se sono " causa o effetto" della disfunzione.

    Le allego delle letture
    http://www.valeriarandone.it/articoli/18-disfunzioni-sessuali-maschili/244-e-p-basta-con-la-formula-uno-dell-amore

    http://www.valeriarandone.it/articoli/95-stress-ed-eiaculazione-precoce-eiaculazione-precoce-e-stress

    http://www.valeriarandone.it/articoli/18-disfunzioni-sessuali-maschili/132-eiaculazione-precoce-l-incontrollabile-fretta-del-piacere

    http://www.valeriarandone.it/articoli/133-eiaculazione-precoce-solitudine-e-sofferenza-di-chi-ne-soffre

    http://www.valeriarandone.it/articoli/18-disfunzioni-sessuali-maschili/134-eiaculazione-precoce-la-solitudine-della-donna

    http://www.valeriarandone.it/articoli/19-disfunzioni-sessuali-femminili/85-anorgasmia-femminile-ed-eiaculazione-precoce

    http://www.valeriarandone.it/libri

    Cordialmente,
    Dr.ssa Valeria Randone,
    perfezionata in sessuologia clinica
    www.valeriarandone.it

  • anonimo

    20 luglio 2014
    23:09

    Salve, anch'io uso priligy ma non vedo nessun cambiamento. che cosa posso fare?

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      20 luglio 2014
      23:34

      Deve tornare dall'andrologo che gliel'ha prescritto per una rivalutazione.

  • anonimo

    21 luglio 2014
    13:41

    a dir la verità me l'ha ordinato il medico di famiglia. ho letto discussioni che dopo un ora fa effetto. io vedo risultati bassissimi. pur prendendo 2 pastiglie da 30 mg

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      21 luglio 2014
      14:56

      Sentirei a questo punto un andrologo, per una diagnosi certa.

  • Frankie

    23 luglio 2014
    12:14

    Buongiorno sto usando cialis da 10 mg ma nn riesco ad avere un rapporto duraturo e possibile poter prendere priligy e cialis insieme per l'eiaculazione precoce?

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      23 luglio 2014
      14:32

      Se prescritti non ci sono interazioni.

Lascia un Commento

  • Nome
  • Commento
    • La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

    • Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

    • Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

    • Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

    • Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

    • È gradito l'utilizzo di un linguaggio consono; l'eventuale utilizzo di terminologia volgare od palesemente inappropriata potrà essere causa di rimozione del messaggio.