Rimedi naturali per l’impotenza

La disfunzione erettile, in precedenza chiamata impotenza, è l’incapacità di ottenere una adeguata erezione per un’attività sessuale soddisfacente. E’ più comune negli uomini con più di 65 anni, ma può verificarsi a qualsiasi età.

Probabilmente hai visto pubblicità su Internet o sui giornali di diversi integratori per la disfunzione erettile e ti starai chiedendo se questi rimedi naturali possano essere realmente efficaci: i primi estratti vegetali usati per curare l’impotenza risalgono alle culture mediche Cinesi, Africane ed altre tradizioni mediche antiche, ma scoprire se le erbe per la disfunzione erettile funzionano e se sono efficaci può essere difficile. A differenza dei farmaci che richiedono ricetta medica (come Viagra, Levitra and Cialis), la maggior parte di questi rimedi naturali non sono stati esaminati da alcuno studio scientifico.

Rimedi naturali per la disfunzione erettile

Propionil-L-Carnitina

Uno studio ha esaminato l’uso di due forme di carnitina, propionil-L-carnitina e acetil-L-carnitina in 96 uomini con problemi di disfunzione erettile dopo interventi di chirurgia alla prostata. Un gruppo ha avuto un placebo (ossia nessun farmaco, ovviamente pensando di assumere la sostanza in esame), un altro gruppo ha preso propionil-L-carnitina (2 grammi al giorno) più acetil-L-carnitina (2 grammi al giorno) e sildenafil (Viagra) quando necessario ed il terzo gruppo Viagra da solo.

Propionil-L-carnitina e acetil-L-carnitina hanno migliorato l’efficacia del sildenafil e ciò si è tradotto in una migliore funzione erettile, migliore soddisfazione del rapporto sessuale, dell’orgasmo, e sensazione benessere generale e sessuale rispetto al Viagra da solo.

Un altro studio ha esaminato l’efficacia della propionil-L-carnitina con il sildenafil negli uomini con disfunzione erettile e diabete che in precedenza non avevano risposto al Viagra da solo.

I partecipanti allo studio hanno ricevuto propionil-L-carnitina (due grammi al giorno) più Viagra (50 mg due volte a settimana) o Viagra da solo. Dopo 24 settimane, la propionil-L-carnitina più Viagra è stata significativamente più efficace del Viagra da solo.

Ginkgo

Il ginkgo è utilizzato per la disfunzione erettile, in particolare nelle persone che hanno subito l’esperienza della disfunzione sessuale per effetto collaterale di farmaci antidepressivi. Sembra che rilassi la muscolatura liscia e migliori l’afflusso di sangue nel pene.

In uno studio di 60 uomini con disfunzione erettile si è rilevato un 50 per cento di tasso di successo dopo sei mesi di trattamento con ginkgo. Due ulteriori studi, tuttavia, hanno osservato che il ginkgo non è stato migliore di un placebo. Sono necessari quindi ulteriori ricerche per verificare se sia efficace .

Può aumentare il rischio di sanguinamento per il suo effetto anticoagulante, questo potrebbe essere pericoloso se si ha necessità di sottoporsi ad un intervento chirurgico o se si assumono un farmaco anti-coagulante come l’aspirina o il warfarin (Coumadin).

Zinco

Un significativo calo dello zinco, associato ad un uso a lungo termine di diuretici, al diabete, ai disturbi digestivi e ad alcune malattie dei reni e del fegato, hanno dimostrato di portare a disfunzione erettile. Un supplemento di Zinco può migliorare la funzione erettile negli uomini con deficit di zinco, ma non c’ è nessuna evidenza che aiuti gli uomini con livelli normali di questo minerale.

Assumere troppo zinco può danneggiare il sistema immunitario e causare altri problemi di salute.

Ashwagandha

Le erbe Ashwagandha (Withania somnifera) sono chiamate ginseng indiano, perché si pensa che abbiano gli stessi effetti sul corpo. Si pensa che aumentino l’energia, la resistenza, e la funzione sessuale. Nessuno studio ad oggi ha chiarito se sia efficace per la disfunzione erettile nell’uomo.

Gli effetti collaterali dell’ashwagandha possono comprendere sonnolenza, pertanto non deve essere associata a farmaci sedativi.

Yohimbe (non consigliato)

La corteccia dell’albero dell’Africa occidentale yohimbe è una fonte di yohimbine, un composto che è stato scoperto stimolare il flusso di sangue al pene, aumentare la libido e diminuire il periodo compreso tra le eiaculazioni.

Il yohimbe non è raccomandato però, perché è potenzialmente pericoloso, anche in piccole dosi. Gli effetti indesiderati possono includere vertigini, ansia, nausea, una grave caduta della pressione sanguigna, dolore addominale, affaticamento, allucinazioni, e paralisi.

DHEA

Il DHEA è un componente essenziale degli ormoni sessuali e può realmente aiutare alcuni uomini con problemi di impotenza, specialmente se hanno bassi livelli di testosterone (ipogonadismo). Può tuttavia causare acne e abbassare i livelli del colesterolo buono (HDL) .

Ginseng

Questa erba, spesso assunta anche come un tè, è stata usata per secoli nella medicina tradizionale Cinese per numerosi problemi di salute. Alcuni studi sul ginseng Americano e Asiatico mostrano possibili benefici nel trattamento della disfunzione erettile. Reazioni al ginseng sono rare, quest’estratto vegetale è di solito considerato sicuro,  ma può causare problemi quando assunto con un antidepressivo inibitore di monoamina ossidasi (MAOI).

L-arginina

L’arginina può aiutare a trattare la disfunzione erettile potenziando gli effetti dell’ ossido nitrico, in modo molto simile a Viagra e farmaci simili. Ulteriori ricerche sono necessarie per verificare se sia realmente efficace . L’arginina può abbassare la pressione del sangue, altri possibili effetti avversi includono nausea, crampi addominali e diarrea, specialmente ad alte dosi.

Epimedium (erba di capra cornuta)

Questo rimedio erboristico è stato usato nella medicina cinese per secoli, potrebbe aiutare ad innalzare i bassi livelli di testosterone e di ormone tiroideo. Ci sono poche evidenze sulla sicurezza o sugli effetti collaterali dell’epimedium, ma potrebbe causare problemi respiratori a dosi molti alte.

Acido folico e vitamina E

Quando assunta con Viagra, una combinazione di queste vitamine può aiutare gli uomini che non avevano erezioni assumendo il sildenafil da solo, ma ulteriori studi sono necessari per determinare se ci sia un chiaro beneficio. Eccetto che ad alte dosi il rischio di effetti collaterali è davvero ridotto.

Recensioni su farmacoecura

Ricordiamo poi Ezerex, che è in realtà un integratore prescritto da diversi specialisti e che si pone quindi ad un livello di sicurezza decisamente superiore rispetto ai precedenti.

Diffidate del “Viagra naturale”

Dopo la sua introduzione alla fine degli anni Novanta, il Viagra ha guadagnato un’ottima reputazione come trattamento efficace per l’impotenza; sfruttando questa fama diversi prodotti che non richiedono ricetta medica vantano la pretesa di essere la soluzione naturale alla disfunzione erettile, pubblicizzandosi come Viagra naturale. Molti di questi prodotti, specialmente quelli venduti solo su Internet, contengono quantità non note di potenti ingredienti, simili a quelli dei farmaci prescritti, che possono causare effetti avversi pericolosi. Alcuni contengono la sostanza del Viagra stesso, pur non dichiarandolo in etichetta, oltre ad altri farmaci pericolosi per la salute.

Anche ammettendo che le sostanze contenute siano solo naturali, questo non è garanzia di sicurezza. Solo perché un prodotto è naturale non significa che sia sicuro. Come i farmaci prescritti, molti rimedi erboristici possono causare effetti collaterali e dannose interazioni quando assunti con certi farmaci. Parla con il tuo medico prima di provare un trattamento erboristico per l’impotenza, specialmente se stai assumendo farmaci o hai qualche problema di salute cronico come una patologia cardiaca o il diabete.

L’altro rimedio naturale: essere in buona salute

Rimedi naturali per l'impotenza
Rimedi naturali per l’impotenza

La disfunzione erettile può essere causata da un sottostante problema di salute come una patologia cardiaca od il diabete . Può essere legata a fattori psicologici come stress, ansia o depressione. A volte è coinvolta una combinazione di fattori fisici e psicologici.

Gestire i problemi di salute sottostanti e adottare uno stile di vita sano è il primo passo per risolvere il problema di impotenza. Lavora con il tuo medico per gestire le condizioni che possono condurre alla disfunzione erettile, come il diabete e una patologia cardiaca.

  • Limita o evita l’uso di alcool.
  • Smetti di fumare ed evita droghe illecite come la marijuana.
  • Fai esercizio fisico regolarmente.
  • Riduci lo stress.
  • Dormi le ore necessarie.
  • Accetta aiuto per ansia o depressione.

Fonte: Libera traduzione di Natural Remedies for Erectile Dysfunction ed integrazione.

DHEA DHEA, un componente essenziale degli ormoni sessuali, può aiutare alcuni uomini con la disfunzione erettile, specialmente se hanno bassi livelli di testosterone (ipogonadismo).

DHEA può causare acne e abbassare i livelli del colesterolo

“buono” (HDL) .

Link sponsorizzato


Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)


Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Domande, suggerimenti e segnalazioni

  1. Buongiorno Dottore,

    Ho 46 anni e da poco ho la Sindrome di Meniere,
    da un mese ho iniziato la cura con diuretici tiazidici 1 pastiglia al giorno e dieta iposodica
    purtroppo dal momento Che ho iniziato la cura non ho piu' l'erezione e desiderio,da quando ho iniziato la cura ho smesso di fare sport x via delle vertigini.
    Le premetto Che prima non ho mai avuto problemi,crede che la cura influisca?

  2. Salve, ho 36 anni e da 5 giorni che non riesco più ad avere un erezione completa. La mia ragazza mi ha stimolato oralmente ma il pene non si è' mai indurito del tt...anche durante attività penetrativa....sono abbastanza preoccupato...cosa devo fare..? Nn ci posso pensare..qualcuno x un consiglio? Grazie

  3. buongiorno,soffro di eiaculazioni precoce,ho problemi di mantenimento nell erezioni.utilizo da circa 1 mese il farmaco sildenafil,ottenendo scarsi risultati.come può essere ?sono quasi disperato. grazie

    1. La diagnosi del medico che le ha prescritto il farmaco qual è stata?
      È stata esclusa una componente psicologica?

  4. scusa non saprei come spiegarlo ma cercherò di essere quanto più chiaro possibile da circa 6/7 mesi o difficoltà ad avere delle erezione anche se il desiderio sessuale e costante tengo a dirti che sono operato di 3 baypas coronariche e una endoprotesi alla vena aorta addominale x un aneurisma e naturalmente prendo dei farmaci queste operazione risalgano al 2002 e dopo le operazione il sesso era tornato a funzionare regolarmente ma dal periodo che il Cardiolgo mi a sostituito alcuni farmaci e incominciato il problema di erezione sono andato dal andrologo e mi a consigliato di fare una seria di esami e alla prima visita mi a detto che non arriva sangue al pene cosa mi consiglieresti dimenticavo di dirti che io o 72anni

  5. salve. Ho problemi nel raggiungere e mantenere un adeguata erezione. Aggiungo che sono un soggetto emotivo e ansioso, ma anche che soffro di cardiopatia ipertensiva. Sono sposato e ho 4 figli, mi può dare q.che consiglio. la ringrazio anticipatamente e le porgo distinti saluti.

  6. Sono transessuale ho preso ormoni come isonuvolar Mesigyna e pillole di estrogeni, durante il trattamento di ormoni nn avevo più erezioni...adesso fopo8 mesi dal l'interruzione di ormoni, ho la fidanzata ma faccio fatica ad avere una erezione duratura è dura (preciso che con la moglie di un amico riesco perfino a raggiungere l'orgasmo) mentre se vado con gli uomini ho una bella erezione e riesco a raggiungere anche l'orgasmo ogni volta

    1. Mi dispiace, ma non ho purtroppo le competenze e l'esperienza per aiutarla.

  7. Genrile Utente,
    Come ben saprà, il vissuto e la sessualità dei transessuali, sono molto complessi e sfaccettati.
    Le cure ormonali poi, inficiano la risposta erettiva.
    A che punto è del suo cammino?
    Pensa di effettuare la riassegnazione del sesso biologico?
    Se si, ha già effettiato le perizie sessuologiche?

    Cordialmente,
    Dr.ssa Valeria Randone,
    perfezionata in sessuologia clinica
    www.valeriarandone.it

  8. Salve, ho 26 anni! Da un mese a questa parte non riesco ad avere un rapporto con la mia ragazza in quanto non riesco ad avere una perfetta erezione. Durante il masturbamento però non accuso problemi, ma durante tutto il giorno nemmeno erezioni spontanee.. È un po preoccupante, anche se è un periodo di stress pazzesco! Cosa può aiutarmi?? Grazie in anticipo..

    1. Lo stress può essere una spiegazione assolutamente plausibile; data la descrizione a mio parere potrebbe parlarne in via preliminare con il medico di base, ci sono rimedi blandi che possono aiutarla a superare il momento.

      Se invece il problema persistesse il parere specialistico diventeresse indispensabile.

  9. Ma perchè prendere una marea di prodotti quando basta bersi un bel bicchiere di VINO... ha gli stessi effeti vasodilatatori di tutte quelle erbe o cose strane.

  10. Salve sono mesi che durante il rapporto con la mia partner l'erezione diventa piccolo e la lascio a meta' neanche ad arrivare all'orgasmo cosa devo fare c'e qualche soluzione mi potete aiutare grazie!La voglia ci sta da parte sua e mia pero non posso continuare così ha fare cattiva. Figura

  11. salve
    ho 55 anni da 3 affetto da dissecazione aortica di tipo b (marfin) voglia di vivere molta, assumo molte pillole come amlodipina - metoprololo - lasix - doxazosina e cardiaspirina. posso usare mezza cialis per aiutare l'erezione visto che quelle pochissime volte di attivita' sessuale ho avuto problemi di erezione e iaculazione precoce, sara paura? l'effetto delle medicine? o la malattia? per favore dottore mi consigli parlare con un medico di questo mi fa vergognare.
    grazie

    1. Le medicine possono sicuramente influire, ma non posso purtroppo avvallare l'uso di farmaci; consideri che agli occhi del medico questo è un problema come qualsiasi altro (raffreddore, allergia, ... o qualsiasi altra cosa).

  12. Salve ho 32 anni,
    da alcuni mesi sto riscontrando problemi di D.E. e di mantenimento e non sempre riesco a completare rapporti con la mia ragazza. Anche se a volte non si presenta il problema riesco ad avere dei rapporti non capisco il motivo per cui, non sento una forte sensibilità come invece la sentivo prima di iniziare ad avere di questi problemi. Lo stesso vale per le erezioni durante il giorno, non sono più frequenti come prima se non addirittura nulle.
    Lo scorso ottobre stetti da un andrologo, visitandomi disse che è tutto nella norma (sia pene che testicoli), inoltre aggiunse che data la mia giovane età, erano da escludere problemi gravi e mi prescrisse le compresse RILEIT da prendere 1 al giorno per 6 mesi (da ottobre le sto assumendo e dovrei concludere ad aprile). Nel frattempo con la mia fidanzata ho avuto rapporti nel periodo natalizio senza riscontrare particolari problemi. Ma la settimana scorsa cercando di avere dei rapporti mi si è ripresentato il problema di D.E di mantenimento e non sono riuscito a concluderlo. A voi chiedo come mi muovo e come posso risolvere tutto ciò che mi sta un pò tormentando? Forse dovrei aspettare di concludere i 6 mesi con Rileit o devo ritornare dall'andrologo?

    1. Salve Dr. Cimurro,
      quando ho iniziato ad avere problemi non lavoravo e per me era quello sicuramente fonte di stress.... Da fine ottobre (dopo la visita dall'andrologo) sono stato assunto, nel contempo ho cambiato domicilio dal sud al nord e mi sono dovuto ambientare a nuovi posti, non so se posso definirlo stress visto che il lavoro che faccio mi piace e pure molto.

    2. Probabilmente non c'è alcun problema organico ed ora le è rimasta un po' di comprensibile ansia; cerchi di affrontare il rapporto senza paura, vedrà che andrà tutto bene.

      Se così non fosse un sessuologo potrà aiutarla a risolvere.

  13. Buongiorno , ho 43 anni e di recente sono stato operato al cuore ( sostituzione aorta e valvola ) da dopo l'intervento ho l'impotenza totale , il cumadin può essere la causa ? Ringrazio anticipatamente

  14. Salve ho 40 anni da qualche mese soffro di scarsa erezione e mal eiaculazione sono in visita dall urologo per via della mia prostata un po infiammata circa 4 anni fà ho fatto una visita sessuologica ed il professore mi disse che era tutto ok e che forse avevo solo qualche problema di livello traumatico precedente che a me non risultava cmq tutt ora sembra che il problema persista nonostante tutti i miei sforzi x risolverlo attendo gradita risposta

  15. salve. Ho 47 anni, da sempre soffro di disfunzione erettile.
    Ho provato le compresse Viagra, Cialis, Levitra e Avafanil.
    Il Viagraa non mi fa effetto a nessun dosaggio, sufficienti il Cialis
    e Avafanil o Spedra. l'erezione buona la raggiungo con Levitra.
    Il mio quesito è questo: da bambino a 9 anni ho subito un intervento di appendicite molto difficile perchè era finita dietro la schiena. E' possibile che sia stato reciso qualche vaso utile per l'erezione? Grazie

  16. ho 54 anni e da qualche mese che a volte dopo la erezione e penetrazione tenda a smollarsi drante il rapporto si potrebbe ipotizzare cosa e'? sono sano e prendo solo il crestor da 10gr GRAZIE

  17. ma se fosse di natura vascolare e' grave? il calo di testosterone da che cosa puo essere dovuto? ammesso che uno di questi potrebbero essere il problema?

  18. buon giorno, vorrei dissuadere mio marito all'acquisto di fantomatiche pillole naturali ( di cui non viene dichiarato nemmeno il contenuto) per l'aumento della muscolatura, del pene e delle prestazioni sessuali.
    specifico che mio marito non ha nessun problema di :dimensioni, eiaculazione, erezione... solo penso abbia bisogno di qualcosa che io non riesco ad individuare capire o a cui non so rispondere in modo soddisfacente.
    vorrei chiedere :1 come lo dissuado dall'assumere cose dubbie e potenzialmente pericolose?
    2 avete consigli su cosa posso fare x risolvere questa sua insicurezza?

    1. 1. Condivido, se non c'è la assoluta certezza del contenuto un prodotto va evitato ad ogni costo, ci sono gravi rischi di salute.
      2. Età?

  19. salve,dottore ,da circa 2 mesi ,sto riscontrando un calo del desiderio sessuale ,e anche quando raggiungo l'orgasmo provo pochissimo piacere
    ,faccio presente ,che sono un soggetto ,ansioso e assumo ,farmaci ,come depakin cromo ,e tavor ,da 2,5 ma non ò mai avuto problemi ,ultimamente sono stressato ,volevo sapere se i farmaci ,sono la causa ,o può essere un fattore di stress ,grazie

  20. salve ho problemi a mantenre l erezione , o meglio prima di cominciare il rapporto quasi mi fa male ..poi nel momento dell rapporto e perdo l erezione ..sono stato dalla andrologo ..mi ha detto che non ci sono problemi ..mi ha fatto ecografia ai testicoli al pene ed ha lasciato in sospeso l eco penineo , i prelievi tutto ok ..anche quelli legati al testosterone ..cmq la diagnosi è stata : d.e probabilmente legata ad ansia ..e mi ha prescritto
    debrum per 90 giorni rileit per 60 giorni e spedra all occorenza ..ma il problema persiste ..le erezioni ci sono ..

    1. Credo che un sessuologo potrà aiutarla a risolvere in modo definitivo, in parallelo alla cura prescritta.

  21. salve dott. da circa un mese ho problemi di erezione,anche quando ho rapporti faccio fatica a mantenerla,sono molto preoccupato perche' non riesco a capire come mai succede e mi affligge molto,dato che i prelievi tutto ok,il resto tutto ok,forse e' la mia preoccupazione che ferma tutto cio',la mia domanda e' posso prendere qualcosa che mi puo' aiutare?Grazie mille.

    1. Intanto grazie mille per la risposta,ho 34 anni,e sto per usare ezerex...sec lei funzionera'?Grazie mille.

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.