Viagra, Cialis, Levitra: panoramica e differenze

Ultimo Aggiornamento: 702 giorni da oggi (29 09 2014)

Link sponsorizzati

“27 marzo 1998: la Food and Drug Administration riconosce il Viagra come la prima terapia medica orale per il trattamento delle disfunzioni erettili. L’uomo è stato finalmente liberato dall’incubo dell’impotenza.” (Minerva)

Se Viagra è stato il capostipite, Cialis e Levitra contribuiscono ad alimentare il giovane ma florido mercato dei farmaci per la cura della disfunzione erettile, volgarmente conosciuta come impotenza; purtroppo esiste ancora troppa disinformazione e, troppo spesso, si decide di ricorrere a rimedi farmacologici quando in realtà il problema potrebbe essere di natura completamente diversa.

Proviamo quindi a parlare di questi 3 farmaci, i più conosciuti, Viagra, Cialis e Levitra, e poi vedremo in sintesi quali sono le alternative esistenti.

Attenzione: Il presente documento non vanta la pretesa di essere esaustivo, nessuno meglio del proprio medico è in grado di valutare l’eventuale ricorso ad uno dei seguenti farmaci.

Introduzione

E’ bene innanzi tutto specificare che tutti questi farmaci non sono efficaci in caso di problemi vascolari, che vanno quindi diagnosticati e trattati con l’aiuto del proprio medico; anche per questo motivo i farmaci di cui parleremo, compresi Viagra, Cialis e Levitra,  devono essere assunti dietro prescrizione del proprio medico, nel caso egli riscontri una effettiva disfunzione erettile. Può capitare a tutti un episodio di insufficiente erezione, ma questo non deve far pensare a problemi più gravi e sopratutto non è necessario ricorrere immediatamente all’uso di farmaci per la disfunzione erettile.

Il Viagra per primo ha aperto la strada ad una nuova classe di farmaci in grado di inattivare il meccanismo biochimico che determina l’inflaccidimento del pene: risulta pertanto chiaro che per manifestare gli effetti promessi è necessaria comunque una certa eccitazione sessuale iniziale, ossia una iniziale erezione naturale (la totale mancanza della quale deve far pensare a problemi vascolari).

Questi farmaci non inducono l’erezione, ma la sostengono.

Nessuno di questi farmaci è consigliato per individui maschi di età inferiore ai 18 anni.

Viagra (sildenafil)

Meccanismo d’azione

La molecola che costituisce questo farmaco è un inibitore della PDE5: complessivamente il Viagra è pertanto in grado di sostenere l’erezione a patto che ci sia una iniziale stimolazione, sullo stesso foglietto illustrativo si può infatti leggere che “è necessaria la stimolazione sessuale affinché VIAGRA possa essere efficace”.

Come assumere il farmaco

Per la maggior parte dei pazienti la dose consigliata è 50 mg, da assumere al bisogno (ma comunque non più di una volta al giorno); in base all’efficacia ed alla tollerabilità del farmaco, la dose può essere ridotta a 25 mg oppure aumentata a 100 mg (dose massima raccomandata).

Viene assunto per bocca e rapidamente assorbito dall’intestino; può essere tranquillamente assunto a stomaco pieno (in tal caso l’azione potrebbe essere leggermente ritardata) o a stomaco vuoto. Il massimo effetto viene raggiunto dopo 60 minuti dall’assunzione e la sua durata massima si aggira intorno alle 3-3.5 ore (sempre se lo stimolo sessuale è così prolungato; altrimenti quando questo cessa, termina anche l’effetto del farmaco): può essere quindi preso un massimo di 4 ore prima del rapporto sessuale o almeno 25-30 minuti prima del rapporto.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Gli effetti collaterali possono essere cefalee più o meno intense, vampate di calore, disturbi visivi (il bersaglio su cui agisce questa molecola è presente anche nei vasi della retina dell’occhio, e pertanto è possibile che il paziente avverta una maggiore brillantezza della luce, o un offuscamento della vista, fenomeni che sono destinati a sparire al termine dell’effetto del medicinale): pertanto è sconsigliato se è necessario guidare veicoli.

L’uso del sildenafil (Viagra) è assolutamente controindicato (pericolo di morte) in associazione con nitrati (farmaci usati, per esempio, come profilassi e trattamento dell’angina pectoris, associata o conseguente ad insufficienza coronarica.).

Il sildenafil possiede proprietà vasodilatatorie che determinano riduzioni lievi e transitorie della pressione sanguigna: pertanto è sconsigliato (ma non da evitare in tutti i casi) l’utilizzo di tale sostanza nei pazienti cardiopatici (il cui caso va’ esaminato dal medico, il quale valuterà se il paziente corre dei rischi o meno).

Non deve essere utilizzato nei soggetti per i quali l’attività sessuale è sconsigliata (es. pazienti con gravi disturbi cardiovascolari, come angina instabile o grave insufficienza cardiaca).

La sicurezza d’uso del sildenafil non è stata studiata nei seguenti sottogruppi di pazienti e pertanto l’uso del prodotto è controindicato in questi pazienti:

  • grave compromissione epatica,
  • ipotensione (pressione sanguigna < 90/50 mmHg),
  • storia recente di ictus o infarto del miocardio,
  • disturbi ereditari degenerativi accertati della retina.

Curiosità

Dal momento della sua introduzione sul mercato degli Stati Uniti, avvenuta il 27 marzo 1998, fino a fine luglio dello stesso anno, sono state prescritte più di 3.600.000 ricette di Viagra. Durante tale periodo, l’ FDA ha ricevuto 123 segnalazioni di decessi di pazienti a cui era stato prescritto il farmaco.

L’uso del Viagra ha determinato il crollo del consumo di afrodisiaci che utilizzano organi di animali in via di estinzione. A beneficio di foche, gechi, cavallucci marini, pesci ago, cetrioli di mare, ippopotami e cervi.

E’ da diverso tempo che, alcuni organismi deputati al controllo del doping in ambito sportivo, monitorano attentamente la situazione Viagra; nonostante non esistano studi certi in proposito, l’uso della pillola blu si è largamente diffuso tra gli sportivi, in misura che va al di là della normale diffusione del farmaco. Sembra infatti che la somministrazione di sildenafil aumenti le performance favorendo l’ossigenazione muscolare.

Una ricerca condotta presso l’Università di Roma La Sapienza e registrata presso i National Institutes of Health degli Stati Uniti ha riscontrato che il sildenafil contribuisce al recupero della funzionalità cardiaca nei soggetti diabetici. A suggerire l’idea di verificare gli effetti sul cuore sono stati anche gli esperimenti condotti su modelli animali in cui, l’uso del sildenafil, ha fatto regredire l’ipertrofia indotta sperimentalmente. Sui pazienti diabetici e obesi coinvolti nello studio il sildenafil ha dimostrato di avere effetti già dopo tre mesi, riducendo il volume delle fibre nel ventricolo ingrossato a causa della malattia e riparando le lesioni provocate in alcuni da episodi di ischemia.

Buon compleanno Viagra

Nel 2008 il Viagra ha compiuto 10 anni, e da allora è entrato di prepotenza nell’immaginario sociale come rimedio principe per la disfunzione erettile; oltre ad essere una delle parole più cercate su Internet, Viagra è un termine conosciuto praticamente ovunque nel mondo come sinonimo di farmaco per l’impotenza. Dal 1998 ad oggi nel mondo sono state consumate oltre 1,8 miliardi di pillole da circa 35 milioni di uomini, con l’Italia sul terzo gradino nel podio in Europa per consumo, dopo Inghilterra e Germania.

Nel Lazio si ha il maggior consumo di Viagra, mentre fra le città citiamo Pistoia, Roma e Rimini.

Cercando Viagra su Google si ottengono qualcosa come 75.800.000 risultati.

Confezioni e prezzi

Il Viagra è presente in commercio in 3 diversi dosaggi, con un costo variabile (fonte: Federfarma):

Viagra 1 cpr 25 mg € 9.24
Viagra 2 cpr 25 mg € 18.85
Viagra 4 cpr 25 mg € 37.70
Viagra 8 cpr 25 mg € 75.35
Viagra 1 cpr 50 mg € 11.00
Viagra 2 cpr 50 mg € 21.98
Viagra 4 cpr 50 mg € 43.95
Viagra 8 cpr 50 mg € 87.95
Viagra 1 cpr 100 mg € 13.20
Viagra 2 cpr 100 mg € 26.43
Viagra 4 cpr 100 mg € 52.85
Viagra 8 cpr 100 mg € 105.75

Approfondimenti

Cialis (tadalafil)

Meccanismo d’azione

La molecola che costituisce questo farmaco è un inibitore della PDE5: come il Viagra è pertanto in grado di sostenere l’erezione a patto che ci sia una iniziale stimolazione,(foglietto illustrativo).

Come assumere il farmaco

La dose raccomandata è 10 mg da assumere prima di una prevista attività sessuale. In quei pazienti in cui una dose di 10 mg di tadalafil non produce un effetto adeguato, può essere provata una dose di 20 mg.

La massima frequenza di somministrazione è una volta al giorno.

Tadalafil 10 e 20 mg è indicato per essere usato prima di una prevista attività sessuale e non è consigliato per un continuo uso giornaliero.

Viene assunto per via orale, almeno 30 minuti prima dell’inizio dell’attività sessuale (anche se alcuni studi parlano di 16 minuti per l’inizio dell’azione), ma il massimo effetto lo si ha 2 ore dopo l’assunzione. La sua azione è pressoché identica a quella del Viagra, ma ha una durata molto più prolungata, fino a 36 ore (questo non significa che l’erezione durerà effettivamente 36 ore, perché, ripetiamo, questi farmaci agiscono solo se presente uno stimolo sessuale).

Può essere assunto indipendentemente dai pasti ed il momento della somministrazione (la mattina rispetto alla sera) non ha un effetto clinicamente rilevante sulla velocità e sulla durata dell’assorbimento.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Gli effetti collaterali riscontrati sono cefalee (14.5% dei pazienti), mal di testa, dolori addominali (12.3%); più raramente vertigini (2.3%), vampate di calore, dolori muscolari (4-5%). Similmente al Viagra, pazienti che hanno avuto, o presentano attualmente problemi cardiovascolari devono prima consultare un medico.

L’uso del Cialis è assolutamente controindicato (pericolo di morte) in associazione con nitrati (farmaci usati, per esempio, come profilassi e trattamento dell’angina pectoris, associata o conseguente ad insufficienza coronarica.).

Non deve essere utilizzato nei soggetti per i quali l’attività sessuale è sconsigliata (es. pazienti con gravi disturbi cardiovascolari, come angina instabile o grave insufficienza cardiaca).

I seguenti gruppi di pazienti con malattia cardiovascolare non sono stati inclusi negli studi clinici e l’uso di tadalafil è pertanto controindicato:

  • pazienti che hanno avuto infarto del miocardio negli ultimi 90 giorni,
  • pazienti con angina instabile o che hanno avuto episodi di angina durante rapporti sessuali,
  • pazienti che negli ultimi 6 mesi hanno avuto insufficienza cardiaca,
  • pazienti con aritmie non controllate, ipotensione (< 90/50 mm Hg) o ipertensione non controllata,
  • pazienti che hanno avuto un accidente cerebrovascolare negli ultimi 6 mesi,
  • pazienti che hanno perso la vista ad un occhio a causa della neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica (NAION).

Confezioni e prezzi

Cialis è presente in commercio in 3 diversi dosaggi, con un costo variabile (fonte: Federfarma):

Cialis 28 cpr 5 mg € 130.00
Cialis 4 cpr 10 mg € 50.29
Cialis 2 cpr 20 mg € 26.52
Cialis 4 cpr 20 mg € 50.29
Cialis 8 cpr 20 mg € 91.09
Cialis 12 cpr 20 mg € 122.40

Curiosità

Il tadalafil è rimborsato dal Nhs, il servizio sanitario britannico, in un certo numero di indicazioni e dunque dispensato gratuitamente nella confezione da 28 pasticche a pazienti con disfunzione erettile conseguenza di diabete e insufficienza renale. Pazienti che ammontano a un 15% del totale. I britannici con defaillance sessuali a causa di ipertensione, traumi, malattie cardiache, stress o depressione dovranno invece, se lo utilizzano, continuare a pagare il farmaco.

Levitra (vardenafil)

Meccanismo d’azione

Come si può vedere dalla sua struttura, questa molecola è molto simile a quella del Viagra e difatti il suo meccanismo d’azione è del tutto analogo. Segnaliamo il relativo foglietto illustrativo.

Come assumere il farmaco

Il farmaco deve essere assunto almeno 25 minuti prima dell’inizio dell’attività sessuale, e la sua massima efficacia si ha dopo 60 minuti dall’assunzione per via orale; condizione fondamentale è, ancora una volta, la presenza di uno stimolo sessuale; il suo effetto perdura per 4-5 ore.

In base all’efficacia ed alla tollerabilità, la dose può essere aumentata a 20 mg oppure ridotta a 5 mg.
La dose massima raccomandata è di 20 mg.

Il prodotto non deve essere somministrato più di una volta al giorno.

Levitra può essere assunto indipendentemente dai pasti, se viene assunto con un pasto ricco di grassi l’effetto può manifestarsi con ritardo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Tra gli effetti collaterali sono stati riscontrati cefalee (più del 10% dei casi) e problemi visivi (1% dei casi), come aumento della lacrimazione, aumentata percezione luminosa, disturbi della percezione cromatica: è pertanto sconsigliato mettersi alla guida dopo assunzione di tale farmaco.

Levitra è assolutamente controindicato (pericolo di morte) in associazione con nitrati (farmaci usati, per esempio, come profilassi e trattamento dell’angina pectoris, associata o conseguente ad insufficienza coronarica.).

Non deve essere utilizzato nei soggetti per i quali l’attività sessuale è sconsigliata (es. pazienti con gravi disturbi cardiovascolari, come angina instabile o grave insufficienza cardiaca).

LEVITRA è controindicato nei seguenti gruppi di pazienti:

  • che hanno perso la vista ad un occhio a causa di una neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica (NAION),
  • grave compromissione epatica,
  • insufficienza renale terminale che richieda la dialisi,
  • ipotensione (pressione arteriosa <90/50 mmHg),
  • storia recente di ictus o infarto del miocardio (negli ultimi 6 mesi),
  • angina instabile,
  • disturbi ereditari degenerativi accertati della retina, come la retinite pigmentosa.

Confezioni e prezzi

Levitra è presente in commercio in 3 diversi dosaggi, con un costo variabile (fonte: Federfarma):

Levitra 4 cpr 5 mg € 37.70
Levitra 2 cpr 10 mg € 21.00
Levitra 4 cpr 10 mg € 43.80
Levitra 8 cpr 10 mg € 86.00
Levitra 12 cpr 10 mg € 122.00
Levitra 4 cpr 20 mg € 50.90

Le differenze fra Viagra, Cialis e Levitra

Appare ora piuttosto chiaro che, in termini di efficacia, non esistono grosse differenze tra le 3 formulazioni a causa del comune meccanismo d’azione; anche per quanto riguarda controindicazioni ed effetti collaterali i 3 farmaci sono a grandi linee equiparabili.

La vera differenza, che distingue il Cialis da Viagra e Levitra, è però legata ai tempi relativi alla menifestazione dell’effetto terapeutico:

Farmaco Comparsa effetto Durata effetto
Viagra 25 minuti 3.5 ore
Cialis 30 minuti 36 ore
Levitra 25 minuti 4.5 ore

Infine, per quanto riguarda i prezzi, sono ovviamente piuttosto allineati tra loro.

Caverject (alprostadil)

Meccanismo d’azione

Ha proprietà vasodilatatorie, favorendo così il riempimento di sangue del corpo del pene.. Segnaliamo il relativo foglietto illustrativo.

Come assumere il farmaco

È questa una molecola che, a differenze di quelle viste precedentemente, viene direttamente iniettata nel pene, effettuando una iniezione intracavernosa in corrispondenza del dorso del pene, nel suo tratto più vicino al bacino.

Viene somministrato circa 5-10 minuti prima del rapporto sessuale, in una quantità che deve essere precedentemente determinata in un ambulatorio medico e la durata dell’erezione non può superare le 4 ore (una dose eccessiva può determinare una durata molto prolungata dell’erezione, con conseguenti danni vascolari, noti come priapismo).

Controindicazioni ed effetti collaterali

L’effetto indesiderato più frequentemente riportato a seguito di iniezione intracavernosa di CAVERJECT è dolore al pene, sono comunque conosciuti ulteriori effetti collaterali riportati dal foglietto illustrativo.

L’alprostadil per somministrazione intracavernosa non deve essere utilizzato in pazienti con ipersensibilità nota al farmaco e/o a qualcuno degli eccipienti, o in pazienti che:

  • presentano condizioni di predisposizione al priapismo, quali anemia falciforme, mieloma multiplo o leucemia o in pazienti,
  • con malformazioni anatomiche del pene, quali angolazione, fibrosi dei corpi cavernosi o malattia di Peyronie,
  • con impianti penieni,
  • per i quali l’attività sessuale è sconsigliata o controindicata.

Apomorfina

Non più in commercio con indicazione per la disfunzione erettile, è forse il primo farmaco storicamente usato nel trattamento dell’impotenza: in grado di stimolare la secrezione di dopamina a livello cerebrale, con aumento della risposta cerebrale, manifesta effetti piuttosto blandi.

E’ curioso ricordare a grandi linee la storia dell’apomorfina: nata come farmaco emetico, per stimolare cioè il vomito, si è presto notato quello che inizalmente era un effetto collaterale, ossia un’aumentata facilità di erezione. Venduta quindi come farmaco per l’impotenza, ci si rese ben presto conto che l’effetto collaterale più frequente durante l’atto sessuale ne pregiudicava drasticamente la soddisfazione del paziente: questo effetto era ovviamente il vomito.

Alternative a Cialis, Viagra, Levitra…

Benchè Viagra prima, Cialis e Levitra sulla scia di Viagra, abbiano letteralmente rivoluzionato l’approccio terapeutico al problema dell’impotenza, esistono alternative all’uso di tali farmaci.

Il trattamento delle disfunzioni erettili dipende principalmente dalla causa di tale problema: pazienti con squilibri ormonali possono procedere all’assunzione di testosterone per via orale o mediante apposite creme ad uso locale (testosterone spray); traumi e ferite necessitano di interventi chirurgici per la ricostruzione del sito danneggiato (la cosiddetta microchirurgia ricostruttiva del pene); problemi di natura psicologica possono essere affrontati con l’aperto dialogo col proprio partner o con una terapia di coppia.

Anche un controllo del proprio stile di vita può essere d’aiuto ad evitare problemi della erettilità del pene: evitare fumo di sigaretta e alcolici, preferire cibi poco grassi ai cibi fritti ed elaborati, perchè i grassi si depositano nelle arterie impedendo il corretto afflusso di sangue, praticare attività fisica aiuta l’intero sistema cardiovascolare, bere molta acqua affinchè l’urina sia pressoché limpida aiuta a detergere meccanicamente l’uretra, eliminando agenti estranei che potrebbero infiammarla, esercizi dei muscoli della cintura pelvica e della muscolatura perineale migliorano la vascolarizzazione dei genitali, oltre ad aumentare il senso di piacere durante l’eiaculazione, evitare stress emotivi eccessivi, attivatori dell’ortosimpatico (che tra l’altro induce tachicardia e bruciori di stomaco per secrezione acida), il cui effetto sul pene è l’esatto opposto di quello del parasimpatico (che determina l’erezione).

In altre parole, lo stress le preoccupazioni e i pensieri negativi impediscono una normale erezione.

Disfunzioni erettili causate da problemi di natura vascolare non possono essere risolti mediante l’impiego di farmaci. Esistono in tali casi almeno due dispositivi chirurgici per risolvere (sia pure parzialmente) tale problema:

  1. Pompa a vuoto: è un cilindro che viene impiantato all’interno del pene, ed in grado di generare il vuoto, così da richiamare il sangue. Quando il sangue avrà riempito il cilindro, un anello di gomma alla base del pene impedisce che esso defluisca via, consentendo così un rapporto sessuale. Tale pratica può durare un massimo di mezz’ora, per evitare danni causati dal ristagno di sangue non circolante.
  2. Protesi: sono costituite da camere cilindriche impiantate all’interno del pene e connesse con un serbatoio sistemata nello scroto o nell’addome; una pompa è in grado di far affluire il liquido contenuto nel serbatoio all’interno delle camere impiantate nel pene, così da indurre l’erezione del pene, che però non coinvolge anche il glande, che rimane flaccido.
Link sponsorizzati

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)


Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Articoli correlati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

  • antonio

    3 agosto 2014
    20:45

    Salve,da qualche mese a questa parte credo di avere problemi di disfunzione erettile,la cosa brutta è che ho solo 30anni.. mi mette a disagio parlarne con il mio medico e non so come risolvere il problema..e come se non bastasse sto diventando molto paranoico. accetto volentieri consigli al riguardo. Grazie in anticipo

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      3 agosto 2014
      22:31

      Può parlarne con fiducia ad un andrologo, ma non aspetti ulteriormente perchè la comprensibile ansia non potrà che peggiorare il problema.

  • danilo

    5 agosto 2014
    18:02

    buongiorno
    uso il levitra da c.ca 6 anni (10 ml) a volte ho rapporti anche senza l'ausilio del farmaco, ma sono meno soddisfacenti, con il farmaco riesco a gestire l'erezione e l'eiaculazione.
    Ho 55 anni.e non vorrei sbagliare qualcosa, il mio medico me lo prescrive ma non mi ha fatto fare alcun esame forse xche mi conosce da sempre....ci sono controindicazioni a continuare ancora ad usarlo per una o due volte la settimana?

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      5 agosto 2014
      18:40

      Nessuna controindicazione particolare se assunto sotto regolare controllo medico.

  • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

    6 agosto 2014
    00:46

    Mi associo alla risposta del dr. Cimurro

    Dr. Andrea Militello,
    Andrologo Urologo
    Roma, Viale Libia 120
    www.urologia-andrologia.net

  • Diabolik

    7 agosto 2014
    01:22

    Da qualche giorno mi capita di fare l'amore con mia moglie sarà perché non ho un contatto frequente nel l'ultimo periodo da quando o iniziato le vacanze come arrivo alla penetrazione non faccio in tempo a metterlo che esplodo mentre se giochiamo oralmente resisto di più ma come mai

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      7 agosto 2014
      09:37

      Non c'è mai stato problema in passato?

  • ciano

    8 agosto 2014
    14:34

    BUON GIORNO,SOTTOPONGO ALLA SUA ATTENZIONE QUANTO SEGUE:
    IN dIcembre 2013 mi sono operato della prostata con l'asportazione completa,il mio urologo chirurgo mi ha consigliato la radioterapia.
    ho fatto 36 sedute senza subire nessun effetto collaterale.Il problema che le espongo e' che non ho nessuna erezione,questa mattina ho preso ilCIALIS da 5 mg come prescritto dal mio medico di base,ma malgrado le sollecitazioni della mia partner non e' successo niente. Le chiedo gentilmente di farmi sapere se devo prendere il CIALIS ogni giorno per avere l'erezione e se dovevo gia' averla subito dopo l'assunzione della prima pillola.
    Fiducioso di un suo sollecito riscontro le invio cordiali saluti.

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      8 agosto 2014
      15:32

      1. Mi dispiace, ma non posso intervenire suggerendole la frequenza di assunzione; mi permetto però di suggerirle di valutarlo con l'urologo.
      2. Servono almeno 30-60 minuti perchè venga assorbito possa quindi esplicare il suo effetto.

    • cianox

      9 agosto 2014
      16:21

      La ringrazio per la sua sollecita risposta le chiedo gentilmente se vado incontro a dei problemi se prendo 2 comprese di CIALIS DA 5 mg,al posto di una .
      Cordialita'

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      9 agosto 2014
      17:22

      Se l'assunzione fosse quotidiana potrebbe non essere necessario.

  • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

    8 agosto 2014
    20:16

    in perfetta sintonia con il dr. Cimurro
    La cura deve essere quotidiana per almeno sei / otto settimane

    Dr. Andrea Militello,
    Andrologo Urologo
    Roma, Viale Libia 120
    www.urologia-andrologia.net

  • vito

    9 agosto 2014
    19:07

    buona sera
    da qualche tempo, ho il problema di erezione
    ho usato dei farmaci, che comunque sono soddisfacenti
    chiedevo, se il mio problema e' dovuto a una vena del pene chiusa, ce una terapia che si puo fare, per risolvere il problema?
    grazie, per l'attenzione
    distinti saluti

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      9 agosto 2014
      19:51

      Diagnosi ed eventuale terapia possono essere individuati solo attraverso una visita andrologica, che prenderà in considerazione stato di salute generale, esami del sangue ed esami più specifici.

    • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

      10 agosto 2014
      11:36

      come dice il Dr. Cimurro dovrà eseguire una visita andrologica con esecuzione di rigiscan test notturno e ecocolordoppler basale e dinamico dei corpi cavernosi.
      Rimaniamo a disposizione

      Dr. Andrea Militello,
      Andrologo Urologo
      Roma, Viale Libia 120
      www.urologia-andrologia.net

    • Anonimo

      10 agosto 2014
      17:14

      buona sera,
      grazie per la vostra tempestiva risposta
      ecocolordopler fu eseguito circa un anno fa, il referto fu proprio la vena cavernosa chiusa.
      distinti saluti.

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      10 agosto 2014
      17:47

      L'andrologo che glielo ha richiesto cosa ha suggerito?

    • vito

      11 agosto 2014
      13:27

      buongiorno
      l'andrologo mi aveva prescritto, delle iniezioni, caverget, sono andato dal mio curante e me le ha sconsigliate,e per questo che sono passato a medicinali, per via orale, probabile che devo cambiare, lo specialista, che per una nuova richiesta, come tutte le cose ci volgiono sempre mesi, difatti chiedevo qua a voi, se il problema che persiste,esiste una terapia, perche altrimenti e' inutile che vada in giro per specialisti, proseguo con i farmici, via orale, e mi metto l'anima in pace.
      grazie, per l'attenzione

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      11 agosto 2014
      14:04

      Perchè le è stato sconsigliato Caverjet? Per la scarsa praticità?

  • Giacomo

    10 agosto 2014
    16:44

    Non riesco a trattenere eiaculazione finisco sempre prima di mia moglie e questa cosa mi fa stare male.. Mi date un consiglio?? Grazie

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      10 agosto 2014
      17:47

      http://sessualita.farmacoecura.it/eiaculazione-precoce-rimedi-consigli-e-cause/

  • Dr.ssa Randone (psicologa, sessuologa)

    11 agosto 2014
    14:32

    Anche io le allego delle letture

    http://www.valeriarandone.it/articoli/95-stress-ed-eiaculazione-precoce-eiaculazione-precoce-e-stress

    http://www.valeriarandone.it/articoli/18-disfunzioni-sessuali-maschili/244-e-p-basta-con-la-formula-uno-dell-amore

    http://www.valeriarandone.it/articoli/133-eiaculazione-precoce-solitudine-e-sofferenza-di-chi-ne-soffre

    http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce

    http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3854/Si-
    http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce-prevenire-l-eiaculazione-precoce-Quell-incontrollabile-fretta-del-piacere

    http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce

    http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1190/Eaiculazione-precoce

    http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/963/Eiaculazione-precoce-

    http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3220/Eiaculazione-precoce

    http://www.medicitalia.it/libri/9-eiaculazione_precoce_riflessioni_e_strategie_per_risolvere_il_problema.html

    Cordialmente,
    Dr.ssa Valeria Randone,
    perfezionata in sessuologia clinica
    www.valeriarandone.it

  • Valerio RO

    11 agosto 2014
    19:20

    Sono reduce da ischemia da gennaio 14, non ho mai perso la lucidità mentale,ho finito la riabilitazione pochi giorni fa, ho recuperato tutto tranne la presa sicura alla mano destra, non ho avuto problemi di erezione prima dell'ischemia, nel fratempo mi sono accorto di avere problemi di erezione.
    Le chiedo se possibile assumere sostenze come il Viagra con la mia patologia e i farmaci che pendo.
    Può darmi qualche consiglio che valuterò col il mio medico
    Grazie per l'attenzione

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      11 agosto 2014
      22:33

      Che farmaci assume?

    • Valerio RO

      11 agosto 2014
      23:31

      KARVEA300MG - LANSOPRAZOLO30MG - FOOLIFILL5MG - CONCOR10MG - CARDIOASPIRIN100MG - LERCANIDIPINA10MG - ATORVASTATINA20MG

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      12 agosto 2014
      09:30

      Non dovrebbero esserci problemi per il medico ad individuare un rimedio adatto al suo caso, ma le raccomando di rivolgersi a lui perchè verranno valutati anche altri aspetti per evitare rischi per la sua salute.

  • Stefano

    12 agosto 2014
    11:16

    Buongiorno,
    assumo nitrati tramite cerotto per l'impianto di stent coronarici, mi è stato categoricamente vietato l'assunzione di cialis anche in piccole dosi, quale farmaco o rimedio naturale può essere utilizzato al posto del cialis? Grazie

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      12 agosto 2014
      11:53

      Esistono alcuni farmaci che possono essere valutati al posto dei classici, ma la scelta rimane comunque del medico.

  • mafra

    13 agosto 2014
    23:12

    Ho 68 anni e da un pò di tempo (circa 5/6 mesi) capita che a volte non riesco a raggiugere l'orgasmo pur mantenendo l'erezione quando faccio l'amore con mia moglie che ancora desidero sessualmente. Io l'attribuisco al fatto che assumo antidepressivi infatti, tra gli effetti collaterali, comunque viene annoverata anche "l'anorgasmia".
    Inoltrehe, circa una decina di anni fà, mi si è curvato leggermante il pene. Mi hanno praticato anche iniezioni sull'asta e "le onde d'urto" e anche se non ho tratto giovamento comunque la situazione non è peggiorata e posso avere normali rapporti sessuali. Può essere la causa della mancata eiaculazione?

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      14 agosto 2014
      09:38

      In prima battuta condivido la sua ipotesi, l'antidepressivo è la causa più probabile.

    • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

      14 agosto 2014
      10:08

      Assolutamente giusto
      ottimo per la terapia di contenimento che condivido
      la terapia antidepressiva porta purtroppo spesso all'anorgasmia
      Questo ci spiega perchè gli antidepressivi sono utilizzati nella terapia della eiaculazione precoce

      Dr. Andrea Militello,
      Andrologo Urologo
      Roma, Viale Libia 120
      www.urologia-andrologia.net

  • ivan

    16 agosto 2014
    23:55

    da tre anni non o piu reazione o la pressione alta aassummo delle pastiglie che si chiamano cardura 4 mg 1 pastiglia e zanipril 20 mg 1 al giorno peso 120 chili di tanto in tanto uso levitra 20 mg o 55 anni cosa posso fare tante volte non funziona nemmeno con levitra grazie della vostra risposta buonasera

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      17 agosto 2014
      00:30

      Il primo passo è senza dubbio puntare ad avvicinarsi o raggiungere il peso forma; questo migliorerà direttamente l'erezione ed è possibile che le permetta di diminuire i farmaci per la pressione, che potrebbero essere ulteriore causa di difficoltà.

    • Anonimo

      17 agosto 2014
      04:31

      grazie dottore provero il suo consiglio

    • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

      17 agosto 2014
      11:47

      Mi associo al Dr Cimurro per la giustissima e principale indicazione. Molti pazienti che sono riusciti ad ottenere un calo ponderale hanno riferito grossi miglioramenti anche nella sfera erettile

      Dr. Andrea Militello,
      Andrologo Urologo
      Roma, Viale Libia 120
      www.urologia-andrologia.net

    • Anonimo

      18 agosto 2014
      22:44

      GRAZIE 1000 DOTTORE APPENA RIENTRA IL DIETOLOGO DALLE VACABZE SEGUIRO IL VOSTRO GIUSTO CONSIGLIO VI FARO SAPERE CORDIALI SALUTI

  • antonino

    18 agosto 2014
    01:34

    ho problemi di erezione da circa 1 anno, assumo pillola per il diabete ed una seconda per la prostata, per l'erezione ho assunto diversi farmaci dal viagra 100 al cialis 20, quest' ultimo ho dei risultati ma non troppi, posso arrivare a 30 -40 mg per cialis???? il viagra non ho avuto effetti e l'ultima scoperta spedra 100 idem, il mio medico mi ha riferito che la causa è stato il diabete. consigliatemi l'unico farmaco è il cialis che funziona piu' o meno. come devo fare consigliatemi

    • antonino

      18 agosto 2014
      01:39

      scusatemi non ho detto la mia età sono 49

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      18 agosto 2014
      09:39

      Attualmente la glicemia è perfettamente sotto controllo?
      Peso ed altezza attuali?

    • antonino

      18 agosto 2014
      23:16

      166 per 73 kg, la glicemia e sui 110 e 130

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      18 agosto 2014
      23:39

      Punterei con decisione sullo stile di vita, per evitare peggioramenti anche importanti sia nella sfera sessuale che sulla salute da un punto di vista più ampio; proverei a sentire il parere di un andrologo.

    • Anonimo

      19 agosto 2014
      15:25

      grazie del consiglio, quest'oggi provo a contattarne uno spero che risolvo il problema salutoni

  • Enrico Voli

    18 agosto 2014
    12:01

    Buongiorno,
    Ho 52 anni vivo una vita sessuale normale con mia moglie, inteso che facciamo l'amore almeno una volta alla settimana. Da qualche mese pero' non riesco piu' a mantenere l'erezione costante per la durata del nostro rapporto, qualche giorno fa ho dovuto interrompere di fare l'amore perchè sentivo il pene ormai moscio. A questa situazione si sta aggiungendo quasi la paura di fallire, e mi rendo conto che non miglioro la situazione. Ho provato a assumere Levitra 5 mg e ho avuto un buon risultato, pero vorrei capire cosa stia succedendo. Grazie

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      18 agosto 2014
      12:15

      Giusto, è necessario capire cosa stia succedendo perchè coprire il sintomo senza conoscere la causa non è la strada corretta; può iniziare a parlarne con il medico di base per i primi controlli, ma lo specialista di riferimento rimane l'andrologo.

    • Anonimo

      18 agosto 2014
      12:28

      Grazie Dr. Cimurro,
      E' il mio medico che mi ha prescritto il Levitra senza approfondimenti particolari, rassicurandomi che rientra nella normalita' e che e' un problema molto comune negli uomini, arrivati alla mia eta'.. mi rivolgero' a uno specialista. Ho scordato di dirle che anche l'eiaculazione e' meno intensa di prima, altro particolare cosa che ho riferito al mio medico. Grazie ancora e buon lavoro.

    • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

      18 agosto 2014
      13:13

      Esatto, visita andrologica/urologica . Sono problematiche, specie quelle eiaculatorie, abbastanza tipiche verso il 50 anni ( climaterio maschile e congestione prostatica)

      Dr. Andrea Militello,
      Andrologo Urologo
      Roma, Viale Libia 120
      www.urologia-andrologia.net

    • Anonimo

      18 agosto 2014
      16:48

      Farò quanto mi consigliate entrambi, grazie ancora.

    • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

      19 agosto 2014
      09:27

      Ci tenga informati

      Dr. Andrea Militello,
      Andrologo Urologo
      Roma, Viale Libia 120
      www.urologia-andrologia.net

  • pasquale

    21 agosto 2014
    12:07

    buongiorno dott. sono un 44enne diabetico e da oltre 7 anni soffro di impotenza i primi 4 anni andavo avanti col cialis dopo o iniziato con le punture ma la mia situazione peggiora di giorno in giorno soprattutto dal punto di vista psicologico non so più cosa fare

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      21 agosto 2014
      12:33

      La glicemia è stata perfettamente sotto controllo in questi anni?

    • Anonimo

      21 agosto 2014
      17:00

      buongiorno dott. la glicemia lo sempre controllata al 50-50 purtroppo il lavoro che faccio quasi tutto il giorno mi fa stare sempre sotto pressione sono insulina dipendente .

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      21 agosto 2014
      18:06

      Può valere la pena di impostare un percorso con un sessuologo per lavorare anche sull'aspetto psicologico, anche se purtroppo il diabete è in grado di causare danni permanenti che potrebbero richiedere interventi più invasivi.

  • giovannino

    28 agosto 2014
    20:36

    ho 72 anni e da qualche tempo l'erezione nei rapporti con mia moglie è quasi assente
    guardo molto porno e mi masturbo in continuazione evitando la eiaculazione

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      28 agosto 2014
      22:49

      Serve a mio parere un aiuto da parte di un sessuologo, per ritrovare un equilibrio della propria sessualità.

  • rossana

    28 agosto 2014
    22:34

    ho scoperto casualmente una cartina vuota di cialis da 20mg. nascosta in fondo ad un borsello di mio marito. non mi risulta ke abbia problemi di erezione anzi i nostri rapporti sono sempre stati belli. non so cosa fare devo dirglielo e affrontare il problema o è meglio tacere? e se mi tradisce? non so ke fare. mi dia un consiglio x favore. grazie.mio marito ha 55 anni e pesa 120 kili per 1.85 di altezza.

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      28 agosto 2014
      22:50

      Mi dispiace, ma non mi sento di esprimere un giudizio in una dinamica di coppia.

  • Mcippon

    6 settembre 2014
    15:03

    Buongiorno
    Ho 37 anni e non ho problemi di erezione. Il viagra in questa situazione preso in maniera sporadica (3-4 volte all'anno) può nuovere alla salute?
    Si riesce tramite questa pillola ad avere maggiori erezioni x più ore? Vedete dei problemi se prese in questo modo? Grazie e saluti

  • Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)

    6 settembre 2014
    15:54

    Salve
    problemi non ne crea di certo
    come andrologo le devo però proporre una valutazione andrologica e sessuologica per capire le motivazioni della sua situazione
    Se vuole una risposta diretta alla sua domanda ....nessun danno alla salute

    Dr. Andrea Militello,
    Andrologo Urologo
    Roma, Viale Libia 120
    www.urologia-andrologia.net

  • mark

    18 settembre 2014
    11:03

    e' pericoloso usare il viagra senza aver parlato con il proprio dottore ?

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      18 settembre 2014
      11:10

      Il senso della ricetta medica è di fare in modo che i farmaci siano usati quando effettivamente servono, nel modo corretto ed in assenza di controindicazioni che in alcuni casi possono anche essere importanti.

      I farmaci per cui i rischi sono considerati tollerabili in un contesto di automedicazione non richiedono invece ricetta medica (Tachipirina, Aspirina, ...).

      Raccomando quindi un preventivo parere del suo medico o, meglio, di uno specialista.

  • antonello

    21 settembre 2014
    23:41

    Buonasera.
    Ho 47 anni e non ho mai avuto un rapporto soddisfacente. Adesso poi da qualche mese non ho più un erezione anche se per quanto riguarda l'eiaculazione non ho problemi. Sono tentato di assumere qualche farmaco anche se ho timore. Cosa devo fare? È forse colpa del fatto che non sono super dotato e che non sono circonsiso?

    • Dr. Guido Cimurro (farmacista)

      22 settembre 2014
      10:20

      Non assuma nulla senza prima una diagnosi certa.

Lascia un Commento

  • Nome
  • Commento
    • La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

    • Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

    • Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

    • Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

    • Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

    • È gradito l'utilizzo di un linguaggio consono; l'eventuale utilizzo di terminologia volgare od palesemente inappropriata potrà essere causa di rimozione del messaggio.